Bambini e animali: crescere insieme in sicurezza

Avere un animale in famiglia è arricchente, da tutti i punti di vista. La convivenza con i cani (e in qualche misura anche i gatti) aiuta i bambini a essere più stimolati, ad accettare meglio la diversità. Chi lo ha provato non può che essere d’accordo.

Il rapporto tra gli animali da compagnia, cani in primis, e gli uomini è nettamente cambiato nel corso degli ultimi 30 anni e se è vero che cani e gatti sono ormai considerati parte integrante della famiglia, soggiornando in casa e a volte anche nel letto dei propri padroni, è anche vero che per la salute di tutti è bene rispettare alcune semplici regole.

Bambini e animali

Qualche giorno fa sono stata invitata insieme ad altri blogger a un momento di confronto sulla salute dei nostri amici animali. Salute che possiamo tutelare grazie a una serie di comportamenti corretti e al rapporto costante e diretto con il veterinario.

Perché è importante il veterinario? Sembra una domanda scontata, ma non lo è. Semplicemente perché in un mondo come quello attuale, in cui le informazioni, vere o false che siano, sono alla portata di tutti, il rischio che sulla salute dei nostri amici animali si faccia confusione è altissimo.

Tra pubblicità e web la tentazione di fare da sé è altissima, ma così come per gli uomini, anche i nostri cani e i nostri gatti hanno bisogno di uno specialista che li possa tenere sotto controllo e che sia in grado di offrire cure e attenzioni commisurate al singolo paziente.

Avere cura dei propri animali, inoltre, non è solo un atto d’amore nei loro confronti, ma è attenzione anche alla salute dell’uomo. Perché? Per il semplice fatto che tanti dei problemi che affliggono cani e gatti, a partire dai parassiti interni ed esterni, possono diventare un problema anche per i loro padroni.

Un paio di esempi su tutti sono i vermi intestinali e le zecche. I bambini che soffrono di ossiuri non sono poi così pochi e il disturbo è decisamente fastidioso, oltre che difficile da debellare. Per non parlare delle zecche la cui puntura può provocare la malattia di Lyme.

Nelle due ore di chiacchierata con il Dott. Marco Melosi, presidente dell’Associazione nazionale veterinari italiani, abbiamo toccato molti temi e chiarito molti dubbi. Il Dott.  Melosi, rispondendo alle nostre domande, ha ribadito quali sono le semplici regole da seguire per tutelare la salute dei nostri amici animali e la nostra.

bambini e cani

Wanda, il nostro Basset Bleu De Gascogne

Quattro regole per la salute dei nostri animali

  • Prestare attenzione all’igiene: non condividere cibo con il cane, no a baci sul muso (naso e bocca) del cane, e ciò vale soprattutto per i bambini, controllare le zampe del cane quando si torna a casa dopo la passeggiata e spazzolarlo almeno una volta al giorno.
  • Proteggere cani e gatti dal pericolo di parassiti interni ed esterni attraverso presidi specifici suggeriti dal veterinario (attenzione, cani e gatti hanno bisogno di presidi diversi).
  • Fare almeno un controllo all’anno dal veterinario per testare la salute dei propri animali (i gatti spesso non manifestano disagio e si rischia di accorgersi di malattie troppo tardi).
  • Vaccinare e sverminare cani e gatti, secondo le modalità indicate dal veterinario.

La convivenza tra animali e bambini è una meravigliosa opportunità, a patto che non si sottovalutino queste semplici regole. Perché proteggendo il cane (e il gatto) proteggiamo anche l’uomo.

 

Lucia D’Adda

 

Con il contributo non condizionante di MSD Animal Health

Lascia un commento

*