Restate2017: squadra che vince, non si cambia!

Restate 2017

 

Squadra che vince, non si cambia! E dunque, anche quest’anno, saremo noi a raccontarvi l’estate reggiana dei quartieri della città. Io, Mary Franzoni di Playground Around the Corner, Elisa Paterlini di Mi prendo e mi porto via vi terremo compagnia fino a ottobre, con una narrazione del cartellone estivo, partecipando ad eventi e iniziative per raccontarvi cosa accade nelle strade, nei parchi, nei teatri, negli spazi espositivi della città.

Restate sostiene da diversi anni la ricca offerta culturale della città per la realizzazione di attività ed eventi sia nel centro storico che nei quartieri: manifestazioni, concerti, performance, mostre, convegni e iniziative di richiamo turistico e artistico. Un vero e proprio festival della città, con un cartellone diffuso che percorre centinaia di eventi in grado di collegare il centro storico e i quartieri, e che quest’anno si arricchisce di alcune novità, tra cui lo sport.

Sui nostri blog, racconteremo gli eventi e sui social potrete seguirli in diretta grazie all’hashtag #Restate2017: Facebook, Twitter e Instagram saranno finestre aperte sulle vie e sui parchi dei reggiani per un percorso che andrà dall’illustrazione alla lettura, dalla scienza alla danza, passando per il teatro, i burattini e la storia che anima e fa vivere ciascun quartiere

Lo scorso anno, è stata un’esperienza inaspettata. Entrare nei quartieri è entrare nelle case della gente. Tra gli affetti e i gesti quotidiani, annusare le abitudini, osservare le relazioni, ascoltare le persone e imparare la condivisione. Restate 2017 nei quartieri nasce da un bando pubblico, una “chiamata” a raccolta dell’associazionismo e del volontariato culturale e civico della città per offrire proposte di qualità nelle ville e nelle frazioni.

Reggio Emilia è una città animata dal volontariato: un cartellone estivo così ricco è possibile solo se la passione per la propria città è viva, a tal punto da decidere che dedicare gratuitamente il proprio tempo ne vale la pena perché ci restituisce il senso profondo dell’appartenenza a una comunità.

Sa di antico, ma non lo è: la condivisione è l’unica modernità sostenibile.

 

Leggi i racconti degli eventi:

 

 

Trovate il programma completo di Restate 2017 sul sito eventi.comune.re.it

Lascia un commento

*