Ansia e paura in gravidanza

ansia e paura in gravidanza

 

La gravidanza è un momento di cambiamento fisico e psicologico durante il quale è normalissimo vivere momenti di paura e di ansia.

Anche se si tratta di un percorso naturale e anche se ogni donna ha avuto a che fare nel corso della propria esistenza con l’esperienza della gestazione e della maternità, vivere il tutto personalmente è chiaramente differente.

Quando si scopre di aspettare un bambino, cercato o meno che sia, vengono a galla dubbi e paure collegate anche al proprio vissuto precedente. Tutto questo va affrontato sia per la serenità del rapporto con il figlio, sia per il proprio equilibrio personale.

Ecco qualche consiglio utile che tendo a dare con frequenza alle pazienti che mi chiedono aiuto.

    • Non sottovalutate la scelta del medico di fiducia: il medico di fiducia è un punto di riferimento fondamentale per la donna in attesa, soprattutto se vive una gravidanza dominata da tante paure, molte delle quali riguardano la perdita del bambino o eventuali malformazioni. Anche se avete poco tempo non sottovalutate questa scelta e fidatevi prima di tutto delle vostre impressioni, cercando però di orientarvi su un professionista con buone doti comunicative, dote essenziale per far sentire sicura una futura mamma.

 

    • Coinvolgete il partner fin da subito: la genitorialità non è un universo a circuito chiuso tra madre e bambino. Anche il padre ha un ruolo fondamentale e deve essere coinvolto fin da subito negli aspetti di gestione della novità che sta per arrivare in famiglia. Comportarsi in questo modo non significa violare la sacralità della maternità, ma rinsaldare ancora di più il rapporto di coppia e fare del proprio compagno di vita un alleato prezioso in un momento importantissimo.

 

    • Dedicate qualche minuto ogni giorno alla cura del fisico: avete paura di arrivare alla fine della gravidanza e del periodo da puerpere con un fisico che non sentite più vostro? Dedicate anche solo 20 minuti al giorno alla cura del corpo. Se le condizioni fisiche ve lo consentono fate esercizi di ginnastica dolce e non dimenticate di truccarvi anche leggermente quando uscite di casa.

 

    • Tenete un diario o scrivete una lettera al vostro futuro bambino: parlare con le persone più vicine è importantissimo per affrontare al meglio i timori della gravidanza, ma è anche utile avere una valvola di sfogo personale per liberarsi di ansie che magari è difficile esternare ad altri. Un consiglio utile  consiste nel tenere un diario quotidiano o nello scrivere una lettera al proprio futuro bambino, un’idea valida anche per iniziare a capire che si avrà a che fare con una persona con le sue esigenze e con la sua individualità in costruzione, da rispettare e da accogliere.

 

Dott.ssa Miolì Chiung Ching Wang – Studio Salem

Commenti

  1. Eccellente. Vorrei enfatizzare soprattutto “Dedicate anche solo 20 minuti al giorno alla cura del corpo. Se le condizioni fisiche ve lo consentono fate esercizi di ginnastica dolce.” poiché l’80% delle donne in gravidanza tralascia questo aspetto.

Lascia un commento

*