Accrescimento e percentili

accrescimento e percentili

La crescita  non è un processo uguale per tutti, ma segue un percorso comune e controllabile.
Matteo il primo mese è cresciuto 1,5 kg, Niccolò non ha preso un etto.

Peso

Durante il primo anno di vita il parametro più importante per controllare la crescita di un bambino è l’aumento ponderale. Dopo il fisiologico calo ponderale neonatale (fisiologico se resta entro il 10% del peso di nascita), il bambino in salute, allattato al seno, cresce, nei primi 3 mesi, di circa 200 grammi alla settimana.
A 4-5 mesi solitamente il bimbo raddoppia il peso della nascita, lo triplica all’anno di vita e lo quadruplica a 24 mesi.

Altezza/Lunghezza


Dopo il primo anno diviene  più importante la variazione dell’altezza o lunghezza per i bambini fino a due anni di età misurati in posizione supina.
Alla fine del primo anno aumenta del 50%, vale a dire che un bambino nato di 50 cm ad un anno sarà lungo 75 cm.
A 4 anni raddoppia (=100 cm).
A 13 anni triplica (=150 cm).

Quanto sarà alto?

L’altezza di un bambino è in relazione a quella dei genitori: per questo motivo si può calcolare con un’approssimazione dell’80% quale sarà la sua statura adulta (detta “statura attesa”) sulla base di quella di mamma e papà.

Si procede in questo modo (i dati vanno espressi in centimetri):

  • se è un maschio: statura del padre + statura della madre + 12, poi dividere il risultato per 2
  • se è una femmina: statura del padre + statura della madre – 12, poi dividere il risultato per 2

Dove 12 rappresenta approssimativamente la differenza tra la statura media dei maschi e delle femmine.
Il numero che si ottiene corrisponde all’altezza che il soggetto raggiungerà da grande (“statura attesa”), con uno scarto di 8.5 centimetri in più o in meno.

Esempio:
Se un papà è alto cm 180 e una mamma cm 163, la “statura attesa” dei figli sarà:

  • se maschio: (180+163+12):2 = 177.5 cm. (+/- 8.5 cm)
  • se femmina: (180+163-12):2 = 165.5 cm. (+/- 8.5 cm).


Curve di crescita

L’accrescimento corporeo può essere riferito a un determinato percentile di crescita e i grafici (cui i pediatri fanno riferimento) rappresentano l’andamento medio della crescita nella fase evolutiva. I percentili, metodi statistici che tengono conto anche del sesso, del gruppo etnico, dell’età gestazionale e dei fattori ambientali, vengono periodicamente aggiornati da apposite commissioni di esperti appartenenti all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). I grafici vengono realizzati controllando il peso e l’altezza di migliaia di bambini di età diverse e poi dividendo le misure ottenute in modo che una proporzione definita dei bambini campione viene a trovarsi sopra e sotto un definito “centile”.

Se, ad esempio, un bambino ha una statura che si colloca al 20% percentile, significa che il 20% degli altri bambini appartenenti alla sua stessa popolazione di confronto è più piccolo di lui, mentre l’80% è più alto.
I percentili permettono anche di ottenere un’idea approssimativa sulla costituzione fisica del bambino. Ad esempio, un soggetto con altezza al 75% percentile e peso al 50% appare snello e viceversa. Niccolò ad esempio, bambino robusto, si colloca sempre al 90% di peso e al 50% di altezza.

Il 27 aprile 2006 l’OMS ha lanciato le sue nuove curve di crescita, a conclusione di un percorso iniziato nel 1994. Allora era stata riconosciuta l’inadeguatezza delle curve del National Centre for Health Statistics (NCHS) del 1977, basate su un campione di bambini statunitensi prevalentemente alimentati con latte artificiale.
Per esempio, le curve del NCHS per un maschio di 12 mesi ponevano il 3° percentile a 8.4 kg e il 97° a 12.7 kg; le nuove curve dell’OMS fissano gli stessi valori a 7.8 e 11.8 kg, una differenza del 7%. L’OMS sostiene che, se le nuove curve fossero state disponibili 20 anni fa, forse ci saremmo accorti allora che stava per iniziare un’epidemia di obesità.

 

Calcola qui come sta crescendo tuo figlio

Commenti

  1. Gerardo dice:

    Sono incinta e sono al quarto mese e quattro giorni mia figlia pesa 200g ed è lunga 17/18 cm circa il ginecologo dice tutto nella norma voi cosa dite?rispondete

  2. Jacopo scalera dice:

    il mio bambino di 23 mesi .è intelligente -vivere con lui è come vivere con un adulto ,vivacissimo gioca per tante ore,mai stanco è sempre allegro,il problema è che non cresce credo 20 di percentile è nato di 8 mesi pesando KG 2. 200 sono il nonno e sono in ansia.non sono state fatte analisi grazie

  3. angela dice:

    ciao mio figlio è alto 71 cm e pesa 10.130 9 mesi fino ad oggi è aumentato di parecchio,nell ultimo mese su e giù solo 200/250 gr.Vedo comunque che già dall ultima settimana non ha messo su un grammo.A voi è capitato che sono scesi di percentile?

  4. Ciao a tutte,
    io ho due bimbi, il più grande non mi ha mai dato pensieri per quanto riguarda il suo accrescimento, il più piccino che ora ha quasi un anno invece ha avuto un rallentamento nella crescita e ora il pediatra ci ha prescritto le analisi delle urine…non nascondo la mia ansia anche se io per prima sono piuttosto minuta e piccola di statura. Durante la gravidanza il cuore del bimbo è stato studiato con eco specifiche e mai mi è stato detto che presentava “anomalie” per cui mi auguro fortemente che almeno sotto questo punto di vista stia bene…incrocio le dita e aspetto fiduciosa che le cose si assestino comunque.

  5. Claudia dice:

    Ciao,
    io sono al terzo figlio e nessuno è mai stato un colosso. Cmq il piccolo che ora ha quasi 5 mesi è sotto il 5 percentile. A vederlo sembra a posto, nel senso che è cicciotto, però è corto e quindi sotto le medie. Sto provando lo svezzamento….ma per ora non ne vuole sapere nè di cucchiaio nè di bibe….olo tetta! che dite? mi devo preoccupare?

  6. maurizio dice:

    ciao ho un bimbo di 26 mesi e pesa 11,5 kg ed è alto 85 cm volevo sapere se è nella norma

  7. Grazie per questo tuo blog, per il modo in cui scrivi, e per questi link.
    La ragione per cui cercavo i percentili della crescita è che ho due bambine, di quasi 10 e 6 anni, la più grande delle quali soffre molto il fatto di essere tra le più basse della sua classe.
    La mia pediatra non “crede” nei percentili, nel senso che è fermamente convinta che servano solo ad agitare i genitori, inoltre la vede crescere con regolarità, quindi mi dice di stare tranquilla. In cuor mio, so che ha ragione, ma quando vedo la mia pulce grande soffrire così, mi si offuscano le sinapsi, e allora vado in cerca di un appiglio, anche per tranquillizzarla.
    Raffa
    ps: secondo il calcolatore, è tra il 5 e il 10 percentile (e la piccola come lei).

  8. ciao, ho letto il commento di Francesca e approfitto della tua ospitalità semplicemente per dirle che anche io ho passato quel brutto momento con la mia Piccola e capisco bene cosa prova. Anche la mia Piccola aveva un difetto cardiaco congenito, che il pediatra ha potuto intercettare proprio per il fatto che ad un certo punto l’accrescimento si è fermato (io invece davo la colpa al fatto che non avevo piu’ latte).  Pesare i bambini e portarli a fare le visite di controllo programmate, prima, mi erano sempre sembrate cose banali, ora invece penso che sia molto importante che i bimbi vengano seguiti bene e visitati regolarmente da un pediatra attento (il mio lo è stato!)

     

  9. Francesca, grazie per questo passaggio e per aver condiviso la tua storia faticosa ma comunque a lieto fine.

    Passa a trovarmi/ci quando vuoi.

     

  10. francesca dice:

    Ciao Silvia, è molto utile il calcolatore che hai inserito.. soprattutto per me mamma ossessionata dai percentili… ma ho i miei buoni motivi… al mio piccolino a quasi due mesi è stata diagnosticata una cardiopatia congenita.. finestra aorta polmonare che ha determinato un intervento banale in se ma a cuore aperto con annessa circolazione extra corporea e terapia intensiva.. ora per fortuna lui sta bene.. è monellissimo un uragano!!! ma nn passa giorno ke nn mi chiedo … perché a noi gravidanza perfetta parto pure e niente sintomi .. in due giorni mi è crollato il modo l’unico sintomo era un lento aumento di peso.. spesso ci penso e mi kiedo perché a lui?? perché così piccolo ha dovuto attravsersare tutto qs??? ogni volta ke lo spoglio e vedo la sua cicatrice ho un nodo in gola.. ma poi penso subito ke siamo fortunati ci sn piccoli ke nn ce la fanno o ke dovranno subire vari interventi e forse nn avranno mai una vita normale…   Cmq ra il piccolo pesa 7,4 kg ed oggi compie sette mesi… è alto già 71 cm… e sembra stare bene… ecco perché cercavo le curve di crescita….

    Complimenti per il tuo blog delizioso

  11. valeria dice:

    ciao Silvia,anche io come Sabrina ho una bimba che cresce lentamente…siamo a 8,7kg per 71 cm…e dire che fino al settimo mese era nel 75mo percentile!

  12. Ciao Sara.
    il libretto con cui vi hanno dimesso dall’spedale non contiene i percentili da compilare?

     

  13. A dire il vero stavo cercando un diagramma della curva di crescita da poter stampare e compilare man mano che la peso, ogni settimana.

    Comunque siccome la mia bimba è nata pretermine (un mese prima), è stato interessante capire, grazie al calcolatore di allnutritionals.com di cui dai il link, quanto è più piccola rispetto ai nati a termine: adesso ha un mese e siamo sul 10-25 percentile.

  14. Ciao Sabrina.
    In effetti, non è un colosso.
    Ma il pediatra cosa ti ha detto?

     

  15. Ciao Silvia sono capitata sul tuo blog perchè cercavo info sul peso dei bimbi, io ho 2 bimbi, Gabriele 5 anni e Mattia 13 mesi che non aumenta di peso da mesi, è fermo a 8,5kg e altezza idem, fermo a 71cm.Sto iniziando a preoccuparmi un pò..aggiungo il tuo blog ai miei preferiti^^ciao

    p.s. Bellissimi i tuoi bimbi.

Lascia un commento

*