Nausea in gravidanza: quando compare e come combatterla

nausea in gravidanza

In “medichese” la nausea in gravidanza è definita “disturbo simpatico”, dove “simpatico” sta per “sistema nervoso autonomo che regola il sintomo”. Per chi ci è passato suona però di presa in giro, perché in quel perenne malessere dei primi mesi di gestazione di “simpatico” non c’è proprio niente. Nausea e vomito sono tra i sintomi più diffusi in gravidanza. Per alcune donne sono addirittura il primo segnale di una gravidanza appena iniziata.Vorrei però tener distinte due manifestazioni che spesso vengono confuse.

Nausea in gravidanza

Colpisce il 90% della gestanti e in generale compare tra la 6^ e l’8^ settimana per risolversi o ridimensionarsi tra la 12^ e la 14^ e per ricomparire, a volte, nell’ultimo mese di gravidanza. Il principale imputato è il mutamento ormonale, ossia il famoso Beta-hCG o gonadotropina corionica umana, un ormone prodotto dal corpo luteo. Quest’ormone raggiunge la massima produzione tra la 5^ e la 14^ settimana fino all’impianto della placenta. Ciò che accade nell’organismo della gestante è un processo di difesa immunitaria che provoca una maggiore secrezione dei succhi gastrici. È questa sensibilità maggiore che provoca quel profondo senso di fastidio, accompagnato da un vero e proprio malessere.

Di solito questi disturbi, preceduti da un senso di vuoto allo stomaco, sono più presenti al mattino (ma non sempre, durante la mia prima gravidanza stavo molto peggio la sera, complice forse la stanchezza) e possono essere scatenati dalla vista o dall’odore di particolari cibi o sostanze e associarsi a volte al cambiamento del gusto: io non potevo sopportare l’odore dei broccoli e il sapore del dentifricio mi provocava conati, per cui ero costretta ad utilizzare un dentifricio al limone che reperivo con fatica.

Quando compare negli ultimi mesi

Se la nausea compare negli ultimi mesi di gravidanza, spesso associata a bruciori di stomaco, è causata dalla pressione che l’utero ingrossato esercita sullo stomaco, provocando reflusso dei succhi gastrici. In questa fase è importante:

  • mangiare poco ma spesso
  • limitare l’assunzione di bevande durante i pasti
  • evitare cibi fritti o estremamente grassi
  • non sdraiarsi subito dopo il pasto ma tenere una posizione eretta per almeno quaranta minuti. Io, che soffro di ernia iatale ed esofagite da 10 anni, in gravidanza vivevo con gli antiacidi sul comodino.

Leggi il post sull’Alimentazione in gravidanza

Oltre a queste cause fisiologiche occorre considerare anche l’influenza emotiva della donna in questa delicata fase. La nausea può esser anche fattore psicosomatico causato da una paura inconscia della gravidanza. Elenco di seguito qualche suggerimento per alleviare quel fastidioso senso di disagio causato dalla nausea ma tengo a precisare che ogni donna è a sé e deve trovare da sola ciò che riesce ad alleviare questo disturbo. Io avevo tratto giovamento da alimenti che nessuno mi aveva mai suggerito come, ad esempio, la liquirizia.

La maggioranza dei casi di vomito in gravidanza non richiede particolari cure mediche. Anche se per chi ne soffre sono un grande fastidio, nausea e vomito non provocano danni e conseguenze per il bambino, che nei primi tre mesi attinge direttamente alle riserve della mamma accumulate prima dell’inizio della gravidanza, e non risente nemmeno di un suo mancato aumento di peso.

Accorgimenti per alleviare la nausea

Se la nausea e il vomito vi debilitano ci sono diversi accorgimenti che potete usare e a alcuni alimenti che potete provare:

  • Evitate gli alimenti raffinati, fritti e speziati, l’alcol e il caffè.
  • Se la nausea compare al mattino, quando lo stomaco è vuoto e il livello degli zuccheri nel sangue è più basso, è bene mangiare qualcosa a letto prima di alzarsi. Andranno benissimo i crackers.
  • Mangiate poco e spesso.
  • Smettete di fumare. Le mamme fumatrici, o che vivono in ambienti con fumatori, sono molto più soggette a soffrire di nausea e vomito delle altre.
  • Affidatevi ai vostri gusti personali, non sforzatevi di mangiare cibi non graditi nella convinzione che facciano bene. Quello che importa è che l’alimentazione sia varia ed equilibrata.
  • Se la nausea si accentua sotto lo stimolo di alcuni odori, cercate di stare alla larga dalla cucina. La tempesta ormonale che avviene durante i nove mesi, infatti, acuisce il senso dell’olfatto favorendo una particolare repulsione per certi cibi o bevande, di cui magari in precedenza si era ghiotte, provocando un improvviso attacco di nausea.
  • Come dicevo sopra: liquirizia, liquirizia e liquirizia. Attenzione alla pressione, mi raccomando! Io sono ipotesa e ne mangiavo in continuazione. Mi ha letteralemnte salvato le mattinate alla scrivania.
  • Sorseggiate acqua frizzante con limone spremuto o radice fresca di zenzero grattugiata (chiedete al vostro ginecologo).
  • Lo so che i cetriolini sottaceto non vi piacciono, non fanno impazzire nemmeno me, però mi hanno aiutato molto. Provate!
  • Provate anche con ghiaccioli alla frutta, a me aiutavano molto quelli al limone.

 

nausea in gravidanza

Iperemesi

Quando nausea e vomito sono lievi non vi è pericolo né per la mamma né per il bambino; possono, però, costituire un problema se la mamma inizia a perdere peso perché i cibi ingeriti non riescono ad essere assimilati.

L’iperemesi gravidica è diversa dal solito malessere mattutino con nausea e vomito. Molte donne affette da malessere mattutino riferiscono di vomitare tutto quello che ingeriscono, ma se continuano ad aumentare di peso e non sono disidratate, non sono affette da un’iperemesi gravidica. La perdita di peso, la disidratazione e la chetosi confermano la notevole entità del vomito. I fattori psicologici hanno, nell’iperemesi gravidica (che interessa lo 0,5-2% delle gestanti), un’importanza preminente, tanto che l’iperemesi è stata a lungo considerata un disturbo psicosomatico, espressione di tratti di personalità.

Ci sarebbe in pratica una specie di inconscia “reazione di rifiuto” verso la gravidanza. Questa tesi è stata rafforzata dall’osservazione del miglioramento e addirittura della scomparsa di questi sintomi in gravide allontanate da situazioni o ambienti psicologicamente stressanti.

In realtà, alla base di tale disturbo, sembra esserci una complessa interazione di fattori biologici, psicologici e socioculturali. Entrano in gioco, infatti, anche reazioni allergiche verso sostanze di derivazione embrionale, deficienze vitaminiche (come la vitamina B6), deficit di ormoni corticosurrenalici e, soprattutto, livelli eccessivi di gonadotropina corionica (Beta-hCG). Quest’ultimo fattore, in particolare, spiegherebbe l’aumento della sintomatologia caratteristico delle gravidanze multiple e delle patologie del trofoblasto. Anche la fisiologica riduzione della secrezione, del tono e della motilità gastrica è sicuramente in gioco come fattore predisponente.

Terapia

Il ginecologo può decidere di affrontare tale disturbo avvalendosi di medicinali e nei casi più gravi può essere necessario un trattamento medico con ricovero in ospedale, per la somministrazione di liquidi per via endovenosa e di farmaci contro il vomito; in tal caso si resta a digiuno durante il ricovero fino alla cessazione del vomito.

Consultate il medico se:

  • notate una piccola quantità di urine scure
  • non trattenete i liquidi
  • compaiono vertigini stando in piedi e vi sentite deboli
  • notate palpitazioni o tachicardia (frequenza cardiaca accelerata)
  • vomitate sangue

Commenti

  1. Ottimo articolo completo e interessante, per un argomento molto trattato e a volte confusionario. Io ho usato anche i braccialetti appositi per la nausea in gravidanza e devo dire che mi hanno aiutato. Si comprano in farmacia.

  2. 15+0 sono nel secondo trimestre e cattiva digestione , reflusso ,acidità , lingua bianca …. mi accompagnano per tutto.il giorno …un delirio

  3. La nausea in gravidanza non è il massimo ma per fortuna la notte riesco a dormire!

  4. Sabry78 dice:

    Sono alla 12 +1 e a partire dall’inizio della 7 ho iniziato ad avere le nausee, soprattutto in pomeriggio, dalle 17:00 in poi. Nelle settimane 10-11-12 ho anche avuto vomito. Mangio ogni 2 ore poichè altrimenti mi aumentano le nausee. Gli unici piccoli aiuti per me sono le mentine e delle caramelle allo zenzero che compro in farmacia, anche se quando non è giornata non ci sono soluzioni x evitare il vomito! Quando vado a dormire le prime ore di sonno le trascorro in una posizione semiseduta poichè se mi sdraio sto male. Purtroppo a causa della gravidanza ho una sorta di piccolo raffreddore che mi provoca tosse al risveglio e la tosse spesso mi porta a vomitare. Per evitare le nausee mangio solo ciò che mi va ed evito che gli altri mangino vicino a me cibi di cui non sopporto l’odore (quasi tutti). Se sento odori che mi danno fastidio, prendo delle foglie di agrumi (es. cedro che ho in giardino) e ne annuso l’odore, così evito il peggio…
    Spero tanto che passino in fretta poichè così mi sento come se avessi l’influenza da settimane, non riesco a fare le faccende e neanche ad allacciarmi le scarpe poichè se mi chino mi sento male 🙁 In compenso però la ginecologa dice che le nausee sono un buon segno, vuol dire che il bimbo/a sta bene e che come finisce il primo trimestre dovrebbero in genere diminuire…speriamo… mi sembra di impazzire… voglio tornare a mangiare di gusto!

  5. Oriella dice:

    Ciao ragazze. Sono alla 7 settimana. È la mia prima gravidanza. Anch’io ho la nausea ma non ho mai vomitato fino ad ora per fortuna. La mattina ho la nausea e devo mangiare. Quando finisce l’effetto della colazione mi parte la nausea dallo stomaco alla testa e alla gola. Rimangio di nuovo. Vado avanti mangiando mangiando mangiando mangiando.. A febbraio per la mia ginecologa devo essere 52 chili e mezzo. Adesso sono 53.7 kg. Chi la sente adesso? Sono fortunata perché non vomito. Sto sperando di non vomitare perché mi vergogno troppo in casa dei miei suoceri facendo sentire a loro tutti gli strani rumori che il vomito porta… Comunque spero che tutto passi in fretta e che dal 4 – 5 mese non avrò più la nausea. Ciao a tutte.

  6. pamela dice:

    ciao a tutte,
    sono alla 14° settimana e ancora male…… ha nausea dalla mattina alla sera, ho una fame boia, se vedo una pera la ingoierei in un secondo, ma so che poi vomiterei…. il piccolino/a nel pancino fra prorpio le bizze….. il primo l’ho avuto a 20 anni, liscio come l’olio, adesso ho 43 anni e forse è per questo che soffro da matti…. che disperazione… ho provato l’omeoptia, niente; la cromopuntura, niente… mio marito è medico ed ha provato di tutto sempre su naturale; i Cinesi dicono acqua calda, limone e sale… niente…. uffa, speriamo che passi

  7. ciao ros.
    mi chiamo paola, ho scritto il le mail precedenti… ora il mio filippo ha 1 anno!!!!
    io ti capisco in pieno! sia con pietro(primo figlio) sia con filippo (secondo figlio) sono stata malissimo …
    nausea, vomito, spossatezza, fino al 5 mese!!!
    i bambini stavano benissimo, siamo noi che a causa degli ormoni abbiamo questi problemi.
    io ho provato di tutto, ma senza alcun risultato, bisogna tenere duro, anche se alle volte credi proprio di non farcela.
    magari per te è diverso, le nausee posono sparire prima.

    se haai bisogno di sfogarti io ci sono.
    un abbraccio

    paola

  8. ciao a tt, sono quasi alla 7° SETT. e da 6 giorni a uesta parte nn faccio che vomitare,mangiare (se lo si può definire tale) e dormire, inoltre comincio a sentirmi sempre più stanca e,mi duole ammetterlo, sconfortata….nn ho la forza di fare nulla, hopaura per il bambino e mi dispiace nn riuscire a godermi il momento. Vorrei poter condividere tt ciò con qualcuno che mi può capire…
    ….grazie mille!!!

  9. Ciao Virginia, tranquilla… io sto come te! e il ginecologo dice che è tutto nella norma.
    Io sono a 13+2 e sono a casa dal lavoro da fine maggio 🙁
    Pressione 60/100 che mi provoca una debolezza esagerata, nausee fortissime tutto il pomeriggio e la sera.
    Per fortuna la notte riesco a dormire!
    Il malessere è continuo e spero finisca presto. Tu come stai? A che settimana sei?
    xxx

  10. ciao ragazze e’ una gran consolazione sapere che esistono altri casi come il mio.
    sono alla 7 settimana ma da circa 2 sto malissimo ho un malessere tutto il giorno mi sembra di perdere le forze all’improvviso ho conati di vomito a stomaco vuoto se mangio vomito e la nausea non mi lascia mai .
    leggendo i forum mi fanno pensare che ho quasi il rifiuto della gravidanza ma non piuo esssere perche’ io l’ho voluto.
    sicuramente il fatto di sentirmi male non riesco a pensare al bambino perche’ impegnata a trovare la soluzione per stare meglio ora a voi come va che e’ passato un po’ di tempo mi farebbe piacere sentirvi grazie mille.

  11. PaolaBis dice:

    Ciao Paola,

    anche io ieri ho visto il cuoricino battere e questo mi ha permesso di rilassarmi un po’ e di sentirmi un po’ più sicura dell’andamento della gravidanza. E finalmente ho potuto dirlo ai miei genitori, che ho tenuto all’oscuro in tutte queste 8 settimane con grande fatica!
    Ma come mai hai perso questi kili? E’ il vomito? 5 in 15 giorni in effetti sono un po’ tantini….significa che non riesci ad assimilare niente…Speriamo che la cura che ti ha dato ti aiuti, così sarà tutto più semplice. Ti ha dato anche degli integratori? Ma stai ancora lavorando? Forse anche stare a casa ti aiuterebbe a sentire meno lo stress e la fatica.
    Io al momento non posso stare a casa purtroppo e la stanchezza è davvero tanta! Oggi poi ho un gran mal di testa….
    Tienimi informata dei tuoi progressi.
    A presto.
    Un bacio
    Paola

  12. ciao paola bis.

    scusa se non ti ho risposto prima,ma ho passato dei giorni davvero pesanti…
    ieri ho fatto il primo controllo e ho visto battere il cuoricino… che emozione!!
    la cosa negativa è che ho perso 5 kg in 15 gg. troppi… attualmente peso 45 kg
    se non mi rimetto con la cura che mi ha prescritto lunedi mi dovrà ricoverare per qualche giorno…
    non so cosa pensare… cerco di farmi forza e andare avanti.
    la tua eco come è andata?
    un abbraccio

  13. PaolaBis dice:

    Ciao Paola,
    scusa se rispondo solo ora, ma nel week-end difficilmente ho tempo per collegarmi. Ho modificato il mio nome per poterci identificare meglio 🙂
    Come ti senti questa mattina?
    Io come sempre….Quello che a me spaventa di più è proprio non sapere per quanto tempo andrà avanti questa sensazione “fastidiosa”. Soprattutto vista l’esperienza passata. Anche se, devo dire, che per il momento è molto diversa rispetto a quello che avevo provato durante l’attesa di Caterina. Quando aspettavo lei, non potevo mangiare proprio niente, se non pasta in bianco con poco olio, perchè qualsiasi cosa mi faceva venire il vomito. Tanto che mia sorella pensava che io avessi paura di ingrassare. Ma se non mangiavo, vomitavo comunque!! Pensa che una volta in attesa che ci portassero la cena al ristorante, è arrivato un conato e sono corsa verso il vaso di una grossa pianta, perchè il bagno era troppo lontano!!! Che vergogna….Non sono mai più tornata in quel ristorante!! Quello che sento in questi giorni, invece, è una nausea costante, che parte dalla bocca dello stomaco per arrivare alla gola. E per superarla devo mangiare, mangiare, mangiare…Anche se poi, appena finisce l’effetto di quello che mangio, tutto ricomincia. Se vado avanti così, arriverò al terzo mese con già 10 kili in più!! E chi lo sente poi il ginecologo??!?!?
    E la parte più difficile è, come dici tu, dover continuare la vita di sempre: alzarsi presto per andare al lavoro (con i mezzi, tra l’altro!!), giocare con la piccolina, badare alla casa e cercare di tenere a bada gli ormoni per non litigare con il tuo compagno e con il mondo…..La consolazione più grande di tutto questo è proprio l’obiettivo!! Facciamoci forza in questo modo….
    Buona giornata
    Paola
    p.s. giovedì prima eco!!

  14. paola dice:

    ciao paola,
    grazie per la risposta.
    sentire che ci sono persone, che come te, stanno passando le stesse cose ti infonde un pò di forza…
    pensa che la mattina mi alzo con l’ansia di dover passare un’altra giornata in preda a nausea e senza la voglia di fare nulla.
    per di più non puoi lasciare perdere le cose: casa, famiglia, lavoro…
    anche a me tutti mi dicono… fatti forza vedrai che passa… detto poi da persone che non l’hanno mai vissuta, mi fa ancora più imbestialire.
    due- tre mesi non saranno sicuramente interminabili, ma per chi li vive la situazione cambia.
    a volte vorrei dormire, dormire per tutto questo tempo…
    … lo so che mi devo dare un andi e farmi forza, ma a volte sono presa dalla diperazione e anche io piango…
    spero vivamente che le ns. condizioni possano migliorare…
    se ti va, tienimi aggiornata!!!!
    un abbraccio
    paola

  15. Paola dice:

    Ciao Paola,
    anche io mi chiamo come te 🙂 e anche io sono all’inizio della seconda gravidanza. Lo dico ancora sotto voce, perchè per ora ho fatto solo l’esame delle beta hcg (alle stelle!!) e settimana prossima ho la prima eco. Ma i fastidi sono già cominciati…Tanta nausea, qualsiasi cosa mangi. E tanta nausea se non mangio. Mi ero quasi convinta che la seconda sarebbe stata diversa dalla prima….La mia piccola adesso ha 16 mesi e con lei ho sofferto di vomito per i primi 5 mesi. Non ero ad uno stato “patologico”, ma ogni giorno mi succedeva almeno due volte al giorno. Avevo perso 3 kg ed ero sempre verde in faccia!! Tutti mi dicevano: “vedrai che presto passa e neanche te ne accorgi”. Io stavo proprio male. Certe volte piangevo dalla disperazione, perchè non riuscivo a godermi fino in fondo quel momento tanto bello! Non potevo prendere la macchina. Non potevo prendere i mezzi. Non potevo pranzare con nessuno per paura di stare male davanti agli altri. Tutti gli odori mi davano tremendamente fastidio. Addirittura i gelsomini che fiorivano in quel periodo (e anche questa volta!!!) mi facevano venire il volta stomaco! Eppure un giorno una presentatrice alla Prenatal mi disse “strano, di solito i gelsomini vengono usati dalle donne in gravidanza per ridurre la nausea”!!!! Aiuto!!!! Se penso che rischio di passare di nuovo i prossimi mesi in questo modo mi sento male! Aggiungi il fatto che la seconda gravidanza non è sicuramente tranquilla come la prima, dato che c’è già la Pulce a cui badare. E lei è ancora piccolina…La mia amica, incinta anche lei del secondo, mi dice “dai, noi siamo forti”. No!!! Io non sono per niente forte di fronte a questa sensazione costante che ho nella gola e nello stomaco!!! Consigli non te ne posso dare, cara Paola, perchè, come saprai, quello che sgranocchi oggi, magari domani ti infastidisce. Però sono qui per condividere e sperare con te di non iniziare a dare di stomaco anche questa volta…..

  16. paola dice:

    ciao barbara,

    anche io sono alla seconda gravidanza. ho già un bellissimo bambino di 5 anni, pietro. durante la prima gravidanza ho sofferto tantissimo, sono arrivata a perdere quasi 7 kg, ma non sono mai stata ricoverata.
    oggi sono al secondo mese, e le cose non vanno per nulla bene… anche io speravo che le cose potessero andare in maniera differente, ma la nausea e “quel senso di malessere” iniziano a tormentarmi…
    sono davvero afflitta…
    vorrei tanto avere dei consigli e qualcuno con cui parlare che possa capire il mio stato…

  17. Barbara dice:

    io per il primo figlio ho sofferto di Iperemesi gravidica…..ho perso 8 kg e sono stata alimentata per due mesi da flebo in ospedale, poi dopo veramente tanta fatica sono riuscita a riprendermi…sono un pò scettica sulla tesi del problema di natura psicologica, perchè io quel figlio lo desideravo eccome….Federico comunque non ha avuto nessun tipo di disagio durante i 9 mesi…è nato sanissimo di 3600!!!
    ora aspetto il secondo e sono terrorizzata dall’idea che possa risuccedere….mi fido in chi mi dice che ogni gravidanza è diversa e spero di stare bene!!!

Rispondi a Sabry78 Annulla risposta

*