Chi sono

chi sono mamma imperfettaHo 33 34 35 36 37 38 39 40 41 anni, vivo in Emilia e sono laureata in filosofia.
Dopo svariate avventure lavorative, sempre comunque nel settore dell’editoria e della comunicazione, sono approdata ad un lavoro che mi entusiasma e mi stimola: scrivo per una rivista e seguo la comunicazione digitale. Sono anche giornalista pubblicista.
Mi piace giocare con le parole scritte, mi entusiasma, mi diverte, mi arricchisce, mi stimola. Quando scrivo mi sento libera da tutta l’emotività e la fragilità che mi appartiene e che spesso mi impedisce di parlare.
Scrivendo mi doso, mi misuro, costruisco dighe che facciano defluire pensieri ed emozioni lentamente.

Come ogni persona, ho attraversato momenti non facili,  velati, che non sembrano  avere mai fine, ma che invece terminano.
E spalancano altre vite, altre emozioni, altre passioni. Peggiori (forse), ma sostenibili, perché le crisi (dal greco “rottura”) spingono altrove.
Da mio padre, medico e bravo chirurgo, ho imparato la passione per l’uomo, la gratuità, ormai uccisa dalla mannaia del’euro e la generosità.
Da mia madre, in modo particolare ora che sono madre a mia volta, ho percepito cosa sia l’amore. Quello vero. Quello che non vuole niente in cambio.
Quello che c’è, anche se non ci sei tu, anche se non lo vuoi, anche se lo respingi anche se lo offendi e lo insulti. C’è.

Ho incontrato Simone nel 1999.
Ci siamo sposati nel 2002 e, dopo un brevissimo rodaggio di coppia, nel 2004 è nato Matteo e nel 2006 è arrivato Niccolò.

Quello che faccio nella vita professionale lo trovi qui. Quello che dicono di me lo trovi qui.

Amo

Amo l’imperfezione. Amo la battigia all’alba, la sincerità, i capelli lunghi. Amo le patatine fritte, il pratino all’inglese. Amo Ameliè Nothomb e Par Lagerkvist. Amo i cani, anche se non ne ho, l’amicizia tra uomini, gli occhi blu dei mie figli. Amo il cioccolato bianco, le persone cerebrali e anche un po’ pesanti. Amo De Andrè.  Amo la colazione, il coraggio, l’intraprendenza. Amo andare a dormire tardi, i ricordi, il Natale. Amo la cura di mia madre quando sono malata, amo programmare. Amo guidare e amo il fatto di poter amare tutto questo.

Odio

Odio l’odi et amo, ma lo scrivo comunque. Odio parlare appena sveglia, la pioggia, le moto. Odio la maleducazione e la trippa. Odio gli insetti, l’ambivalenza e chi ti dice “non preoccuparti”. Odio il linfoma che mi ha rubato un’amica. Odio la lentezza, i numeri e le tabelline. Odio l’imbranataggine, la sporcizia, gli scogli al mare, i viaggi disorganizzati. Odio la gente che non sa amare.

Commenti

  1. Ciаo un mio collega mi ha sharato la url di questo blog e sono
    passato a vedеre com’è. Mi piace parecϲhio.
    Subito aggiunto tra i preferiti. Stuⲣendo sitto e grafica eccezionale!

  2. Ola սna mia collega mі haa mandatߋ la url di questo sito e sono passato a vᥱderе com’è.
    Mi piascе considereѵolmente. Subito messo tra i preferiti.
    Splendido sito e grafica meraviglioѕo!!

  3. Sono սna settimana che navigo e questo sito è la sola cosaa
    brilⅼante che vedo. Molto pregevole. Se
    tutte le persone che creano articoli si preoccupasseгo di ⲣrodurre materiale brіllante come questⲟ lɑ rete sarebbe indubbiamente molto più fruibilе.
    Grazie!!

  4. complimenti, sono una giornalista professionista anch’io e da anni…vivo scrivendo. Mi appassiona il tuo blog perchè tratta temi importanti ma lo fa con una penna leggera ed elegante. Sei una ragazza interessante e impegnata…Io sto cominciando solo da poco – ho lavorato in radio e nella carta stampata – a lavorare a un blog, trasversale e ancora neonato. Mi farebbe molto piacere avere qualche tuo giudizio e critica…Le osservazioni aiutano a crescere, sono preziose. Spero che tu abbia voglia di fare un salto da me
    Buona giornata e grazie pef uno spazio così importante!

  5. Federica dice:

    Sono una mamma imperfetta, che troppo spesso cerca la perfezione. Vorrei che i media, e anche talvolta i medici, la smettessero di propinarci l’immagine della donna che sa fare tutto. Non allatti? Che scandalo! Vuoi passare una serata da sola con tuo marito? Snaturata. È ora di dire basta. E per questo adoro il nome del tuo sito.

  6. Continua così che sta facendo un buon lavoro!
    Mi piacerebbe molto poter collaborare con te

  7. caterina dice:

    ciao, bel sito. di blog sulle mamme non ce ne sono mai abbastanza. è un mestiere difficile che mette alla prova il singolo individuo e costringe a continui confronti con se stessi. molto bella la possibilità di informazioni più scientifiche e dettagliate. bel lavoro grazie caterina

  8. Che bella questa tua presentazione!
    Sai che non l’avevo mai letta?!

  9. Ciao.. Ho scoperto stamattina il tuo sito… interessante devo dire, e confortante..anche se non ho bambini… e da quello che hai scritto per presentarti, mi piaci moto e sembri una grande persona davvero..! Complimenti!

  10. Ciao,
    sono finita qui per caso, navigando qua e là, mi piace molto il tuo “chi sono”. Non sono mamma, ma mi dedico alla scrittura, per lavoro e per passione e amo anch’io le scripta, molto più che le verba! 🙂

  11. Mi piace questo blog con informazioni davvero utili per la maternità ed è molto emozionante leggerlo- complimenti

    :cheerful:

  12. complimenti davvero – sei mitica

  13. e io adoro le liste amo e odio :-). Bello il tuo blog. Anche io amo essere imperfetta. E poi mi piace anche questo: :w00t:

  14. Lia, grazie di cuore.

  15. Mi unisco al coro per fare i miei complimenti a questa “mamma imperfetta” così capace, così umana, così profonda e capace di analizzare le situazioni… le più diverse, che, in fondo, ci riguardano un po’ tutte, noi donne, mamme, figlie!!! Ho letto diversi articoli e rubriche di questo blog e lo trovo davvero molto interessante così come mi sono ritrovata molto nelle tue parole e nelle tue emozioni…
    Ho 36 anni, due figlie, Bianca di 8 anni e mezzo e Nora di due, un marito, Domenico, un gatto, Zeus e ancora tante, tantissime cose da imparare!!!

  16. Ciao Life.
    Piacere di conoscerti! 🙂

  17. mi riconosco in molte cose ( specie l’amore per il greco antico e l’odio per le chiacchiere di prima mattina !)
    PS: abbiamo la stessa età, io insegno lettere. ho tre maschietti e mi sento mamma in progress!

  18. Ciao,
    sono approdata qui interessata dal tuo esaurientissimo articolo sul reflusso…leggendo la tua esperienza mi sento meno sola. Io soffro di reflusso, diagnosticato in età adulta. Mio figlio Riccardo ha sofferto di reflusso patologico unito ad intolleranza al lattosio, per circa un anno. Pianti, notti in bianco con mille risvegli, corse in ospedale, farmaci…ora è nata Vittoria, che ha un mese, e stiamo ricominciando il duro percorso. Sembra che li faccia con lo stampino, i figli. Oltre ad assomigliarmi entrambi moltissimo hanno anche gli stessi difetti…dicesi FORTUNA 🙂
    Complimenti per il tuo blog, fatto benissimo, ed autorevole fonte di informazioni, perchè niente è più scientifico di una brava mamma.
    Ti abbraccio.

  19. Grazie Giusy.

  20. Ciao Silvia,

    anch’io per caso ho scoperto questo blog, complimenti è veramente fatto bene, inoltre, ritengo sia una grande opportunità per tutte quelle mamme e donne che sentono l’esigenza di confrontarsi, di esternare i loro pensieri, di interagire, di trovare risposte o semplicemente di scambiare 4 chiacchiere! Le storie che ho avuto modo di leggere sono molto forti…inoltre, in ogni storia riscontri qualcosa che ha a che fare con te…qualcosa che ti colpisce , che ti emoziona, ma soprattutto senti che in ognuna di essa c’è una forte carica emotiva…che è scritta col cuore…!

     

    Grazie per l’opportunità che ci dai!

  21. Francesca…non so cosa dire, davvero.
    Ti ringrazio moltissimo, non puoi immaginare che gioia queste tue righe.
    Poesie…troppo buona.
    Un abbraccio al piccolo Davide e grazie ancora.

    PS: il post sulla nascita di Matteo non è protetto…

  22. Ciao Silvia,

    io non sono una grande fan dei blog ma ho deciso di seguire il tuo perchè è fatto molto bene ed è scritto ancora meglio…i miei ormoni ancora un pò ‘sballati’ (ho un bimbo di 7 mesi, Davide) e le tue POESIE (perchè non sono solo post..) mi hanno causato pianti di commozione irrefrenabili! Ho fatto in tempo a leggere il post sulla nascita di Matteo prima che lo proteggessi, non sono riuscita a nascondere gli occhi rossi a mio marito che mi ha chiesto se stavo male (ma quante cose non riescono a capire gli uomini??). Tutto questo semplicemente grazie. Non immagini neanche quanto aiuta quello che scrivi. Francesca

  23. Ciao Arianna, grazie del passaggio.

    In realtà di blog di mamme è pieno il web.
    Questo blog non vuole solo essere un personale diario ma anche una fonte di informazioni per chi è alla ricerca di notizie su gravidanza e crescita dei figli.
    I pezzi che scrivo non sono mai "redazionali" perchè parlano anche di me.

    Se hai letto qulcosa avrai visto che anche laddove parlo di Beta Hcg (prendo uno dei pezzi più scientifici che ho scritto) parlo anche di me, così come dove parlo di amniocentesi o di Stick Persona. Sono pezzi informativi, ma anche personali.

    A presto.

    PS: di dove sei?

     

     

    • almerinda dice:

      Ciao Arianna. Scrivi delle belle parole sulle mamme:Mamme si diventa cob esperienza. Io ho 58 anni e 2 figli: uno do 32 anni ed una di 30 ammi. Ho cercato di fare meno errori possibili con loro. In questo ,i ha aiutato la mia formazione magistrale e la mia mrntalità aperta. Ma si impara sempre, cobtinuamente e molto dali errori. Ciao.

  24. Anche io mamma.

    Anche io emiliana.

    Anche io con marito che si chiama Simone.

    Anche io 2 figli maschi.

    Abbiamo tante cose in comune!

    Un consiglio (esperienza personale)

    se ti va, scrivi più su te stessa e meno roba "redazionale": farai molte più amicizie (non è soprattutto questo che cerchiamo col nostro blog?)

    A presto

    • almerinda dice:

      Io sono nativa della Clabria, ho 58 anni ma sono giovane dentro. Ho 2 figli ed un marito siciliano purtoppo di vedute ristrette, mentalità antica. Ho molti problemi con lui per questo motivo, ma mi digendo bene. Ai miei figli ho dato una visione aperta della vita.

  25. E che questo sentirsi una dell’altra duri per sempre.

  26. barbara dice:

    Voglio lasciare un segno in queste pagine preziose. Perché se l’amicizia tra mamme passa innanzitutto per i figli, si arrampica sulle pareti del nostro riconoscerci come donne. E in questa donna, mamma e moglie io mi ci riconosco. E per questo la sento mia.

    • Che belle parole, non ti conosco, ma mi piace il modo in cui scrivi! Ho girato un po’ x il tuo blog, mi piace molto, anche io ho un blog, alcuni argomenti sono simili.
      Un saluto Laura

    • almerinda dice:

      Sono bellisime parole che condivido. La prtfezione non esiste ma esiste il miglioramento di sè stesse attraverso l esperienza e gli errori da mamma o da moglir.

Trackbacks

  1. wipers d7 live ha detto:

    wipers d7 live

    Chi è Mamma Imperfetta

  2. gravidanza Settimane

    Chi è Mamma Imperfetta

Rispondi a Federica Annulla risposta

*